Associazione Artisti con il Cuore
Coppia di Faggi olio su tela 70x90 Nicoletta Spinelli
Nicoletta Spinelli nasce a Ravenna nel 1967, si diploma al liceo artistico e frequenta il DAMS.
Dal 1986 coltiva la passione della fotografia, si dedica negli anni successivi alla creazione di opere di artigianato in legno, mosaico ceramico, ferro e vetro contemporaneamente dipinge ad olio.

2008 – Viene ripetuta l’esperienza della mostra collettiva con la pittrice Sara Lovari, sempre presso la foresteria del Monastero di Camaldoli, (AR), inoltre realizza una personale di pittura, presso il Palazzo Ordelaffi, Bertinoro (FC), con il patrocinio del Comune di Bertinoro.

2009 – Nel mese di Gennaio tiene una personale di pittura presso il ristorante IL MOLINETTO di Ravenna,
- in Febbraio viene stampato un piccolo catalogo delle opere dal 2007, curato dal Sig. G.Grifo,
- in Maggio altra personale di pittura presso il Castello Pallavicino di Varano dè Melegari (PR),
- in Giugno partecipa ad una collettiva di pittura con la pittrice Sara Lovari presso la Foresteria del Monastero di Camaldoli(AR),
- in Luglio partecipa ad una collettiva di pittura dal titolo “Pieve Dipinta”, a cura della Compagnia Artisti di Sansepolcro, presso il Palazzo Comunale di Pieve Santo Stefano; espone inoltre presso la Gelateria Cremì di Arezzo
- in Agosto prende parte al Premio Europeo F.I.D.A.P.A. Valdichiana, Mostra Arti Grafiche Visive, presso Palazzo Vagnotti, Cortona (AR)
- in settembre espone assieme alla pittrice Sara Lovari presso la Loggetta Lippi di Bagno di Romagna (FC)
-in dicembre partecipa alla collettiva di pittura “essereUmani”, presso il Circolo delle Civiche Stanze, Sansepolcro(AR), alla collettiva dal titolo “Collettiva d’arte varia”, presso la Sala espositiva di Palazzo Pretorio, Sansepolcro (AR).

2010 –Nel mese di Aprile partecipa alla Collettiva”Gastone Lanfredini” in Sansepolcro(AR), espone in una personale presso Palazzo Pretorio nella stessa città.
-in Aprile vince il concorso on line “La tela del mese” sul sito www.pitturaedintorni.it
-in Maggio partecipa ala collettiva “Triplice incanto di colori” presso Palazzo Ferretti in Cortona(AR).
-in Luglio partecipa alla collettiva “Colori, impressioni ed emozioni dell’antico borgo” presso il chiostro del Convento I Servi di Maria, in Sansepolcro,
-in Agosto partecipa alla collettiva “Insieme X” presso il Palazzo Comunale di Arezzo,
-in Novembre partecipa con la Galleria Alba di Ferrara alla 14° edizione di “Contemporanea”, a Forlì,
-in Dicembre vince il 1° Premio Artisti al concorso Ad-Art, e partecipa alla “Collettiva d’arte varia” presso Palazzo Pichi-Sforza a Sansepolcro, (AR)

2011- Nel mese di gennaio viene selezionata per partecipare all’evento espositivo “Arte per la Vita”presso il matroneo della chiesa di Santa Maria in Cosmedin, (ROMA).
-nel mese di febbraio viene selezionata per prendere parte alla collettiva dal titolo “ART LOVER PASSION IN ROME” presso la sala Margana di Palazzo Margani a Roma,
-in marzo prende parte all’evento espositivo a sfondo benefico “L’Arte di Amare gli Animali”
Presso la Galleria Civica di Enna; alla collettiva dal titolo “il PAESAGGIO” presso il Palazzo Duchi di Santo Stefano, a Taormina (ME); espone in una personale presso lo show-room del “Consorzio Terra della Valtiberina” dal titolo “Acqua, foresta ed altri sogni” a Sansepolcro (AR).
-in Aprile viene selezionata per partecipare alla Rassegna Artistica Internazionale “DANZA CON L’ARTE” presso la Galleria SPAZIOTTAGONI, Roma; alla collettiva dal titolo “Luci ed ombre dell’uomo nel paesaggio moderno” presso la GALLERIA AMICI DELL’ARTE, a Castelnuovo della Daunia (FG) ); alla collettiva di pittura dal titolo “FIORI”,in collaborazione con la Compagnia Artisti, a Sansepolcro(AR).

-in Maggio viene selezionata per partecipare alla Rassegna Artistica Internazionale “EmozionARTI” presso la Galleria Civico69, Firenze.

-in Giugno viene selezionata per partecipare all’evento espositivo “Arte per la Vita 2” presso la galleria Spaziottagoni, Roma.
 
Mauro Comini
 
Mauro Comini
 
Josè de Sousa Saramago Inchiostro di china Mauro Comini
Artista completamente autodidatta!
Dopo i primi e pochi lavori giovanili verso metà/fine anni ottanta, con gli studi
tecnico/industriali successivi ho intrapreso una carriera completamente diversa
che mi ha portato a restare inattivo fino a metà del 2009, dove ho poi
finalmente ripreso in mano un percorso artistico interrotto per troppo
tempo…ma che ora spero di portare avanti in maniera definitiva con tempi e
modi necessari (per il momento solo part-time).
La tecnica che ho sempre utilizzato è una variazione del Puntinismo puro con
una ricerca specifica dei neri pieni, e sfumature che virano verso la grafica.
Disegni BN con inchiostro di china su vari tipi di carta.
“Artigiano” perché svolgo particolare ricerca sulle cornici che vado poi a
realizzare completamente incollandole direttamente ai fogli in modo da
divenire anima e blocco unico con l’opera stessa. L’acrilico industriale steso in
maniera grossolana sulla cornice è operazione voluta per creare un contrasto
con la finezza e precisione del tratteggio a china.
Ultimamente mi sto avvicinando anche alla resina liquida per provare nuove
tecniche di fissaggio (non solo necessariamente da supporto posteriore).
Viste le lunghe ore di esecuzione per ogni disegno, la produzione è limitata a
max. 2 pezzi al mese (piccole/medie dimensioni).
Soggetti creati più frequentemente sono i volti, ma sto preparando per la
primavera sia dei paesaggi, che un trittico (del “dolore umano”) in cui il corpo
“sacro” è l’argomento principale.
Ho partecipato ad alcune Collettive in città italiane tra cui Modena, Palermo,
Roma, Pomezia Terme (secondo premio votazione del pubblico), Imola.
Entro fine anno ho altre tre partecipazioni ad Ascoli, Roma e Vicenza.
Non sono legato a nessuna associazione artistica o culturale, e al momento,
per eventuali vendite o commissioni prediligo l’autopromozione utilizzando i
mezzi informatici più famosi (Facebook o siti d’arte specializzati).
 
E tempo.... 70x100 olio su tela Renzo Tonello
 
Controluce 70x100 olio su tela Renzo Tonello
www.renzotonello.it
 
Delusione 70x100 olio su tela Renzo Tonello
Alcuni cenni critici:
.....Renzo Tonello e' un moderno dali aspetti naturali, i suoi colori sono definiti con energioa e sobrieta' formale,caratterizzati daun giusto colore locale, vivido sciolto, totalmente persuasivo, fino a raggiunagare coraggiosi effetti basati sugli accordi cromatici e sulle caratteristiche luci che investono persone e cose.
Remo LANA
....la dinamica artistica di Renzo Tonello e' davvero brillante, piacevole e completa, in quanto i colori si amalgamano e si intersecano con sicurezza e gioiosa inventiva, per darci belle tele,dense di alta emozione.Il suo sguardo profondo indaga e le fantasie emergono in quella sua dinamica costruttivita' che piace e fa brillare i colori usati.E per dirla tutta siamo al prologo dell' artista e non all'epilogo, ma un prologo diciamo noi, fatto di linee e di slanci, di fantasie e di accostamenti coloristici davvero bene armonizzati estesi con virtuosismo di un maestro..........................
MASSARELLI Dott. Guido
.... La favola la fantasia nella realta' operante e pulsante, forse4 come era nel pensiero Verniano come nella sua azione, e' all' incirca un Emilio Vedove, un Emilio Morlotti, nella meraviglia dellla luce e la stupefazione degli effetti e dei colori,.......
SCALISI Dott. Nino
………. Tonello è un indubbio incontro dell’uomo con il suo sub-consio, espresso nell’onirismo della immaginività tutta simboli e costruzioni. Victor Hugo da questa descrizioned di uno spettacolo extra-terrestre:”la luce aveva fatto di tutta quell’ombra improvvisamente viva, qualcosa di simile ad una maschera che diventi viso”. Tonello ha già in sé questa grande forza che trasforma, ha già in sé istintivamente assorbite e recepite le parole di Mallarmè:” dico che esiste fra i vecchi procedimenti ed il sortilegio in cui si identificherà la poesia, una segreta corrispondenza”. Potremmo continuare a lungo nel magma di questo pittore che ci smbra rispecchi già un mondo di sogno, ove il sogno è altresì messaggio.l’uomo-simbolo e l’uomo-libertà hanno il loro sigma……………..
Antonio CAGGIANO
Tonello, che esprimendosi in forma e tecnica eccellente nella raffigurazione della vendemmia attraverso le tonalità a tutto campo delle varie qualità di uva, dando risalto più al colore che alla forma, prosegue il suo presentarsi con un’opera in cui si sintetizza la tecnica precisa e coloristica, assemblando in un unico spazio.
Diversi momenti e particolari paesaggistici, architettonici, informali, concentrando il suo interesse nella figura, un’ombra, o uomo che si distacca dal fondale, unica presenza reale. Nell’insieme astratto della tela.
PASQUA D.ssa Enrica (critica e storica dell’arte)
 
Scorcio di Boccadasse - olio su tela 30x60 E. Ventura Migliorini
Nasce a Genova nel 1946. Ha iniziato a lavorare come grafica pubblicitaria in uno studio genovese, subito dopo il liceo, come collaboratrice del maestro Carlo Bracci. Nel 1970 espone due quadri ad un concorso di pittura nella Galleria d'Arte in Piazzetta San Matteo a Genova qualificandosi bene.
Dopo una lunga pausa pittorica riprende la pittura nel 2005.
Ha sperimentato diverse tecniche pittoriche, spaziando dall’acquerello alla pittura ad olio, in alcuni casi ibridata da applicazioni di materiali o lavorando il primo piano con una tecnica di rilievo a spatola successivamente dipinto, alla ricerca di uno stile personale.
Tema comune alla maggioranza delle sue opere sono le marine, gli scorci di mare e le vedute tipiche dei borghi della mia regione.
 
Porto di Genova al crepuscolo olio su tela - 80x40 Elsa V. Migliorini
 
Barche a Vernazza barche a riposo -olio su tela 50x70- Elsa Ventura Migliorini
 
Vaso con fiori Misto di china 50x65 anno 2003 Innoccenza Alessi
Fin da bambina, cominciava ad evidenziare le proprie propensioni per le Arti Figurative.
Il suo passatempo preferito era quello di disegnare e colorare con i pastelli.
A soli quattordici anni, dipingeva i carrettini siciliani.
Purtroppo, non potè coltivare i propri impulsi, in quanto intraprese gli studi di Ragioneria,ottenendo il Diploma.
Di tanto in tanto, dipingeva.
Lavorò alacramente, presso l'Ospedale Vittorio Emanuele di Catania.
A soli cinquantadueanni, chiedeva ed otteneva la pensione anticipata, per dedicarsi alla Pittura per la quale sentiva una passione irrefrenabile.
Iniziò ad esporre alle Ciminiere di Catania e poi l'attività s'intensificò sempre più.
Le sue opere sono state esposte a Catania, Palermo, Caltanissetta, Messina, Ferrara, Brindisi, Taranto e all'estero: Spagna, Francia, Svizzera etc. in luoghi prestigiosi.


 
Turista ad Aci Trezza - olio su tela 50x70 Innoccenza Alessi
 
P.zza Europa di Catania- olio spatolato su tela 70x50 Innoccenza Alessi
 
Modella Olio su tela 40x80 - Innoccenza Alessi
innoccenzaalessi@virgilio.it
 
Gli occhi della gatta - Alessandra Carnovale
Alessandra Carnovale nasce a Roma, dove ancora oggi produce le sue opere, il 30 giugno del 1969. Dopo la maturità classica (1988) completa la sua formazione con il corso di laurea in Scienze Biologiche, conseguito alla Prima Università degli Studi “La Sapienza” (1993).
L’eclettismo del suo percorso culturale ed esperienziale la vede affrontare l’incontro con i mondi altri attraverso la letteratura (parlando, correttamente, l’inglese ed il tedesco può confrontarsi direttamente con la vita e la letteratura mitteleuropea), l’arte, la danza (ha seguito corsi di danze tradizionali greche). Ed è in questo ambiente che matura le sue idee di composizione:
Ha vinto il Premio della Provincia di Caserta 2003 – Concorso Nazionale di Ceramica con un’opera dal titolo “Πάπια” (Papera) ispirata al celebre motivo tradizionale greco O’MENOUSIS.
Le sue esperienze più prettamente legate alla ceramica sono legate al laboratorio afferente all’Associazione Culturale “Genti e Paesi” in un primo momento, ed alla scuola della maestra Debora Mondovì dal 2002.

Stage/Workshop
Maggio 2007 e Settembre 2008 stage di tecnica raku organizzato dall'associazione culturale "L'albero di terracotta";
Giugno 2008 Workshop "Il raku dolce" tenuto dal ceramista faentino Giovanni Cimatti.
 
Due donne intono al cor - Alessandra Carnovale
alessandra_carnovale@libero.it
 
Venere - Alessandra Carnovale
 
intuizione olio su tela 50x70 Nicoletta Spinelli
 
Invito Olio su tela 70x100 Nicoletta Spinelli
 
Spagna - Virginia Elena Patrone
 
Waithing for the children - Virginia Elena Patrone
 
Ragazza del palio Cesare Garuti
 
La violinista Cesare Garuti
 
Esmeralda -Cesare Garuti
 
Adriana Ramirez
 
Adriana Ramirez
 
Alessandro Anastasi
 
Alessandro Anastasi
 
Alessandro Anastasi
 
Le gondole sul canale grande - Beatrice Coppey
 
Le gondole sul canale grande, di notte - Beatrice Coppey
 
Le maschere dietro la finestra - Beatrice Coppey
Vive e lavora a Parigi, da ventitre anni

Ed anche è scrittrice e violinista.

Expositions

2011 Mostra personale di pittura
22 febbraio/14 marzo
Fenice Gallery ( Galerie de la Fenice )
Venezia
‘mimo e mimica con le maschere’

2008 Mostra personale di pittura ,
24 novembre-25 décembre
Al’Café Campo San Stefano

Venezia
‘ Fantasmagorie Veneziane’

2008 Exposition de peintures
Villejuif février Le temps des Délices
‘ Maschere e Travestimenti a Venezia’

2006 Exposition de peintures
15-30 juin
Paris Atelier 53
‘Un occhiolino verso la mia Venezia’

2004 Exposition de 15 tableaux
Paris Galerie Art Présent
variations autour d’une Figure de Manet hommage à la Venus d’Urbin du Titien
‘Les Visitations d’Olympia’

2001 Exposition particulière de dessins

Figanières (Var)
‘Scènes de la vie domestique’

1989-1999
Expositions de dessins, esquisses, peintures
Paris XIIIème, XIVème, Vème
1993 Exposition de peintures
Bourgoin
1985-1988 Expositions collectives
Dijon Ecole des Beaux-Arts







Décors & Autres…

1994 Participation à un décor de film
Paris
‘une page d’amour ’ d’après E. Zola
Réalisation Serge Moati

Grande fresque pour l’Orangeraie d’un appartement bourgeois
Portrait officiel du docteur Deberle, interprété par Jacques Perrin

1993 Conception et réalisation d’un décor d’Opéra
‘le nozze di Figaro’ de W-A Mozart
Pantin Commande de la Ville & du Conservatoire

1988-1991 Interventions pour la Ville de Paris
Paris Centre Culturel du Panthéon
décors de théâtre, Mouffetard
panneaux pour la Ville


1976- 1977 Décors de ballets et de café-théâtre

Dakar


1975-1976 Décors et costumes pour Macbeth Eugène Ionesco Besançon
 
La dolce vita - Andrea Lucchetta
Andrea Lucchetta, nato a Treviso 03/12/1976, vive e lavora a Treviso.
Dopo aver frequentato il Liceo Artistico di Treviso, diplomandosi nel 1996, ha continuato a sperimentarsi e cimentarsi con passione al ritratto.
Le opere nascono da un profondo confronto con quello che reputo la forma più espressiva d'arte: la persona.
I lavori hanno come filone dominante la natura più vicina al sentimento che prova mentre disegna e cioè la naturalezza.
Appassionato di cinema i suoi soggetti principali derivano anche da quell'ispirazione.
Tra i numerosi viaggi quello in Australia nel '97 è stato sicuramente il più significativo in quanto ha contribuito ad arricchire una nuova prospettiva artistica.
Nella sua competenza artistica ha contribuito a produrre video musicali per gruppi indipendenti.
 
Estate- matita da disegno - Andrea Lucchetta
 
Nudità - Andrea Lucchetta
a.lucchetta@libero.it
 
Ai piedi della tempesta - Massimo Volponi
E-mail: info@massimovolponi.it website: www.massimovolponi.it
2011
_ Colletiva Vernissage micro² Basciano Art Gallery a Milano
_ Finalista Concorso Nazionale AXA Arte per l'Ambiente città di Gorgonzola MI
_ Il lavoro dell'arte Vergne, Frazione di Barolo
_ Personale Deserti d'Oriente e d'Occidente Albaretto della Torre CN
_ Collettiva Marguttiana 2011 Macerata
_ Collettiva Il lavoro dell'arte Albaretto della Torre CN
_ Premio “Altra Mente” Asciano Siena (2° premio)
_ IV Biennale d’Arte Contemporanea Genova
_ Collettiva 169 esposizione La Promotrice 2011 Torino
_ Collettiva Premio Cascella 2011 Ortona
_ Collettiva Il colore degli eroi Camerata Picena AN
_ Collettiva Il lavoro dell'arte Camerata Picena AN
_ Personale Il tè nel deserto Chaimandir Imola
_ Collettiva Momenti Divini Tenuta Montemagno Alessandria
_ Collettiva Femmine Fabbrica Immagine via Cola di Rienzo. Roma
_ Collettiva Hieros arte sacra, Palazzo Farnese Ortona
_ Collettiva Satyra, Palazzo Farnese Ortona
_ Collettiva Microbo Ass. Circuiti Dinamici Via Giovanola Milano
 Selezionata Opera per Collezione Nazionale Moica Taranto
 Selezionata Opera per Collezione Rosso Mal Pelo Sperlonga
 
Giorno prima della nuova era - Massimo Volponi
 
Fratelli ovunque - Massimo Volponi
 
Il colore è suono-ascolta il colore della tua vita-99x68 Giovanni Pagnoncelli
Nasco in un paese della provincia bergamasca, il 29 luglio 1960. Affronto gli studi provandoci con l'arte e mi iscrivo al liceo artistico della citta'. Presto comprendo che non mi serve per esprimere cio' che sento. Cambio scuola ma ancora non va. Mi butto nel mondo del lavoro prima nell'azienda di famiglia ma dopo pochi anni sto stretto anche li, cosi' con la moglie e figli cambio paese e ricomincio da capo. Trovo occupazione in un magazzino edile e successivamente vengo assunto come agente di commercio in diverse aziende. Nel frattempo continuo a coltivare i miei interessi sui misteri dell'uomo e dell'universo studiando da solo fisica e astronomia diventando attivista nel circolo astrofili di bergamo, contribuendo alla costruzione dell'osservatoio e facendo conferenze. Ma non basta ad avere risposte. Mi iscrivo alla scuola arcana di Ginevra e frequento per 10 anni teosofia e fondamenti delle principali religioni. Partecipo al centro studi ecumenici S. Egidio a conferenze e studi . Non mi perdo nulla su eventi New Age: corsi di meditazione, tecniche introspettive e curative, radioestesia, metafisica, paragnosi ecc.. C'e sempre in me questo bisogno di cercare, capire, sapere..esprimere. In questi ultimi anni l'impulso creativo diventa irrefrenabile, cosi', saturo di erudizione informativa, sento che il prossimo passo è quello di volgersi all'azione. Decido che è il momento di smettere di vendere il mio tempo per costruire "case" ad altri e inizio ad edificare il "mio tempio". Lascio il lavoro e mi dedico totalmente all'arte del "duale": un’arte che chiede e un’arte che da'. Entrambe operanti nel colore, una sul piano fisico con opere che chiedono energia monetaria, e una sui "piani sottili", dove elargisco energia attraverso la pratica di psicobiopranoterapeuta a persone che attraverso un percorso hanno l'umiltà di voler realizzare ciò che nella vita sono realmente e non quello che il sistema pervadente aveva bisogno che fossero.
Le mie radici famigliari di falegnami prima e costruttori poi, sono sempre presenti nella mia vita e si palesano nelle mie creazioni. Il legno e' elemento fondamentale nelle mie opere, cosi come l'espressione attraverso forme, colori e l'utilizzo di minerali che sento particolarmente a me affini.






CREDENDO VIDAS
GIOVANNI PAGNONCELLI

 
Ventaglio 84x83 Giovanni Pagnoncelli
Residente a Roncola (BG)
 
La Creazione 84x83 Giovanni Pagnoncelli
 
Franca sasso www.sassofranca.com
 
Franca sasso www.sassofranca.com
 
Franca sasso www.sassofranca.com
 

 

VISIONI, ESTASI, SENSUALITA’-LA PITTURA DI ANNA GATTO

Visionaria e sensuale, la pittura di Anna Gatto scaturisce da un’aritmia improvvisa nel fluire dei giorni, uno strappo nella rete da cui è dolore che entra e che interrompe l’armonica scansione temporale nutrice della nostra quotidianità, quell’illusoria certezza che il domani ci appartenga, mentre l’oggi si distende quieto sulla linea dell’orizzonte. Nel silenzio l’artista si specchia in se stessa e l’anima viene scaraventata nello smarrimento, dove sono ignoto e oscurità. L’identità si frantuma e vaga nel buio e nel silenzio.

E in questo vagare dentro di sé, a un tratto, s’imbatte nei colori. Sono i colori stessi a comporsi in figura, a creare di fronte a uno sguardo cieco nell’angoscia, un nuovo mondo di cui gli elementi si compongono in tonalità e luce.

All’inizio, quando Anna ritrova i pennelli, alter ego di un’espressività inquieta, per lungo tempo lasciata in sospeso, il quadro è una finestra da cui osservare, al sicuro, questa nuova realtà. Col trascorrere del tempo si muta in spazio in cui trasferire e alloggiare imperiose visioni che si dibattono tra veglia e sonno per uscire alla vita.

La “visionarietà”, pertanto, ha un ruolo centrale nell’ispirazione di Anna Gatto. Tradotta in materia carnosa dirompente da una gestualità istantanea, mediata dalle mani, spatola, pennello, è sintomo di una ricerca spirituale, della tensione verso piani metafisici.

Nella poetica dell’artista, dunque, la pittura, a olio o in tecnica mista su vari supporti (tela, cartone, tavola…) è vissuta come un ponte tra due universi, l’uno interiore, l’altro esteriore, che sul primo proietta luce, tonalità, figure.

Estatica nei contenuti, l’autrice tocca, in opere di pienezza espressiva quali “Il mio mare”, “Dentro il cuore” o “Cascate”, una sensualità cromatica potente, pervasa di slanci vitali. Prevalgono toni opposti nella percezione visiva delle frequenze delle onde cromatiche, come il rosso e il blu, di fuoco e terra il primo, di aria e acqua il secondo.
Assolutamente caldo, il rosso, quando compare, è fiamma che brucia, è cibo che sazia la fame, profuma di vino e papaveri e ha la consistenza del cotone grezzo; assolutamente freddo il blu arriva come un brivido liquido lungo la schiena, è risveglio terso d’inverno, profumo di neve, sapore d’acqua salmastra, pura seta al tatto. Declinati nelle loro sfumature, fino a compenetrarsi uno nell’altro, in questi dipinti i colori si aprono ai sensi al di là degli occhi.

Elena Carrea
 

IN EVIDENZA

Adriana Ramirez Calle - Colombia - Le sue opere d'arte
 
RENZO TONELLO - Cestino con frutta 2009
Autodidatta, comincia a dipingere da giovanissimo,seguendo una sua pittura iniziale surrealista, subendo poi una profonda trasformazione ed attrazione verso il figurativo.Con i suoi chiari/scuri, fu definito ben presto da alcuni autorevoli critici" il pittore della luce e del silenzio", per i suoi fioro e paesaggi, destando ovunque ammirazione.
Entrato a far parte del corpo docenti presso l'accademia GENTIUM PRO PACE di Roma il 6/10/1987,in storia dell' arte del rinascimento.
Conseguendo negli anni numerosi ed importanti riconoscimenti :
Legion d’Oro quale socio aderente nel 1977, HONORIS MEMBER U.S.A. St.Louis Mo”, Honoris Causa Acc.mia di Lettere,Scienze e Arti di Milano, Membro C.S.S.I.per gli scambi Internazionali nel 1975/76 Roma.
REDATTORE CAPO per il Piemonte della rivista iternazionale d’arte IL PUNGOLO VERDE di Campobasso. Corrispondente della Rivista d’arte la REVUE MODERNE di Parigi.
Segue poi, dopo questi intensi e costruttivi anni di studio e impegni artistici nel campo della pittura, una profonda riflessione del M.o, pur non trascurando nel frattempo, una assidua ed intensa attività artistica alla ricerca estrema della creatività e della propria cromia figurativa. Tornando quindi alla ribalta in questi ultimi anni con mostre, collettive, personali,e concorsi.
 
SIMONA SIRI
Voglia di tranquillità 50x35ll

Pittrice autodidatta

Siri Simona nasce a Savona nel 1971. Fin da bambina è affascinata dai quadri che fa un anziano vicino che osserva ogni giorno mentre dipinge fino a quando questa persona va a vivere a Genova. Da allora non ha più nessun contatto con la pittura fino a quando conosce colui che diventa suo marito il quale condivide gli stessi interessi per la pittura e ha già iniziato come autodidatta a dipingere, comincia così l’avventura con pennelli e tele e nei ritagli di tempo tra bimbe, casa e lavoro si dedica alla pittura con passione.
Ha partecipato a numerose collettive a Genzano di Roma presso l'associazione culturale Athena Arte, a Foggia presso il Palazzo Ducale di Pietramontecorvino, bandito dall’Associazione Galleria Amici dell’Arte e ha partecipato inoltre a concorsi a Scilla (Calabria), Palestrina (Roma) e Castelnuovo della Daunia (Foggia).


 
ALESSANDRO PICCOLO- ARTIGIANATO ARTISTICO
 
LUIFI FIORIN- C'ERA UNA VOLTA PONZA E PALMAROLA
LUIGI FIORIN

Luigi Fiorin, nato nel ’35, a Roma,
trascorre la giovinezza durante il periodo bellico tra Milano,
la Toscana ed il Veneto.
Dopo il diploma s’iscrive all’università e affronta
il suo inserimento nella società.
E’, via via, impiegato, commerciante,
albergatore, pittore, disegnatore
delle Edizioni del Cavalluccio,
Ippocampo, dirigente d’azienda.

 
LAURA MINUTI
Realizzata in cartapesta, lung. Cm 32 x 20x 24,
ricoperta in foglia d'argento-cesellata dipinta-
base in vetroresina-sacca interna ricop.con raso..
“ Durante una tranquilla passeggiata trasporta il suo tesoro"
 
Max Vanzan - Fotografo
 
RENZO TONELLO - VECCHIA LIBRERIA -
 
Renzo Tonello- La rabbia
 

 

home page | associazione | i soci | lo statuto | eventi | pittura | poesia | musica | scultura | arti applicate | arti manuali artisti | concorsi | foto | blog | link | contatti | sanremo e dintorni

Templates powered by Euweb.it